Bull Days Vesuvio: l’omaggio al golfo partenopeo nel segno di Maradona

Bull Days Vesuvio: l’omaggio al golfo partenopeo nel segno di Maradona

That’s amore: un grande ringraziamento per un’edizione oltre ogni aspettativa

That’s amore: un grande ringraziamento per un’edizione oltre ogni aspettativa

Si è concluso domenica 31 luglio il primo Bull Days nel Mezzogiorno. Un evento, un nome già emblema di un’esperienza mai vista prima a queste latitudini. Bull Days Vesuvio ha omaggiato in perfetto stile #LikeNobodyElse le terre ai piedi dell’iconico vulcano e bagnate dal golfo di Napoli. Un’altra edizione capace di superare ogni aspettativa, un vero successo reso possibile grazie a un’eccellente organizzazione e ad un grande lavoro di squadra.

Un tour affascinante e magico lungo la costiera, da Napoli a Sorrento, che ha lasciato tutti senza parole. Insieme al calore e alla tipica accoglienza partenopea. Anche per questo siamo già al lavoro per ripetere in futuro, più in vasta scala, un Bull Days in queste terre meravigliose e dal grande cuore.

PHOTO SHOW: virale l’ammiraglia del Bull Days ribattezzata “LamboDiego”

A fare breccia nei cuori partenopei è stata la Lamborghini Huracán customizzata con numero 10, firma ed effige di Diego Armando Maradona. Un originale tributo al Pibe de Oro, indiscusso eroe moderno, campione assoluto capace di trasmutarsi a tutti gli effetti in una divinità popolare. È noto infatti come l’asso argentino amasse le quattro ruote e possedesse proprio una lambo nel suo garage.

In questi tre giorni è stata invece la nostra “Tiffany Angel” a diventare una star, ribattezzata “LamboDiego” o ancora “Lamborghini Maradona”. Rai News, La Repubblica, il Mattino, il Messaggero, il Corriere del Mezzogiorno, Ansa e altre centinaia di testate, giornali, magazine, radio e televisioni hanno fatto diventare virale la notizia.

Scatenando un boom mediatico che ha convogliato lungo le strade moltissimi appassionati, tifosi e bambini accorsi per ammirare le lambo della community, nonostante il gran caldo.

L’ulteriore esempio di come il Bull Days sia nella sua natura più pura un autentico happening e fenomeno pop.

SPECIAL THANKS

Un ruolo chiave nella pianificazione generale del Bull Days Vesuvio è stato quello del Gold Tower Lifestyle Hotel, vera e propria base di questa edizione a tinte partenopee. Un’organizzazione perfetta orchestrata in sinergia con la lussuosa struttura 4 stelle. Un ringraziamento particolare va quindi a tutto lo staff del Gold Tower, soprattutto al general manager Marco Zuppetta e a Giuseppina Schiavullo responsabile booking & events, che ci hanno supportato costantemente durante l’evento.

L’accoglienza è stata la parola principe che ha guidato il Bull Days in queste bellezze campane conosciute in tutto il mondo. Per tale motivo è forte la gratitudine per il benvenuto dato in prima persona dal sindaco di Napoli Gaetano Manfredi, dall’assessore al turismo Teresa Armato e dal sindaco di Sorrento Massimo Coppola.

Un grazie esteso alla municipalità e al comune di Napoli per aver aperto le porte di Piazza del Plebiscito alla Bull Days Community. Oltreché al comune di Sorrento e a tutti i cittadini che hanno dimostrato la loro passione in questi tre giorni indimenticabili.

Grande è stato anche il lavoro corale delle istituzioni e delle forze di polizia, che hanno dato un impeccabile contributo per garantire sempre la massima sicurezza in città.

Special thanks anche a tutti i partner della Vesuvio edition: Gold Tower Hotel, Gold Spa, U-BOAT, World Tours Naples, Ammare Sea Lounge & Restaurant, pasticceria Capriccio di Raffaele Capparelli, Grand Hotel Riviera Sorrento e all’immancabile ospite speciale Fabio Lamborghini.

Viva Napoli! Viva il Bull Days!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.
Devi accettare i termini per procedere